Intaglio legno: 5° e ultima lezione

Il gotico è lo stile che predomina per tutto il medioevo, stile architettonico tipico dei molte tra le principali cattedrali europee. L’arte gotica non riguarda solo l’architettura: anche pittura e scultura. In questa lezione vi insegnerò a realizzare un bassorilievo in stile gotico.

Prima di tutto bisogna creare il disegno !

 Premetto, che per creare un disegno gotico ci vogliono parecchie ore di buona volontà e molta pazienza, però il risultato sarà alla fine molto gratificante !

A – Dopo aver fatto piallare il noce, incollate la carta carbone con del nastro adesivo

B – Posate con molta cura e precisione il disegno e fissatelo sempre col nastro adesivo ( Foto 1 )

A questo punto con una biro ripassate il disegno con molta cura, senza fretta, per non dimenticare parti del disegno ! ( Foto 2 – 3 )

  

Ora dopo aver tolto il disegno e la carta carbone, ripassate con una matita le parti un pò sbiadite. ( Foto 4 )

Incominciamo ora il lavoro vero e proprio

Prendete uno scalpello a v, io, nella foto, sto usando un v da 14 ma potete utilizzarne anche uno più piccolo. Cominciate ora a delimitare il disegno dove ho scritto "SCAV"( Vedi foto ). Bisogna scendere di due livelli, quindi il primo livello dovrà essere profondo almeno 1 cm. ( Foto 5 – 6 – 7 )

     

Per far si che le pareti del lavoro siano belle diritte e ben levigate usate uno scalpello diritto. Scavate fino a raggiungere la profondità desiderata, a questo punto disegnate "la toppa", ( io la chiamo così per capirci, infatti assomiglia alla toppa delle chiavi !). Dopodiché fate esattamente come prima, cioè, scavate lungo i contorni del disegno. Per facilitare lo scavo del cerchio usate una sgorbia 8/13. ( Foto 8 – 9 – 10 ) 

     

Anche durante questa operazione fate in modo che le pareti siano belle diritte ! Scavate per almeno 1.5 cm. Il fondo verrà punzonato ( alla fine ) perciò se non sarà perfettamente pulito non importa ! Le pareti al contrario dovranno essere ben levigate. ( Foto 11 – 12 – 13 ) 

       

Terminato risulterà così ( vedi foto ), certo è ancora da carteggiare molto, ma dopo sarà perfetto. Il passo successivo sarà quello di scavare lungo le linee disegnate con un V, ogni cordolo verrà poi arrotondato e levigato. ( Foto 14 – 15 )

  

Il fiore gotico

Il fiore gotico si lavora come nell’intaglio floreale. Si scava la pallina, si delimita il fiore con il V e si scava con le sgorbie curve da 8. Finito risulterà come nella foto. Il tutto verrà levigato con la levigatrice "mouse", a forma triangolare per riuscire ad arrivare anche negli angoli più piccoli . ( Foto 16 )

Andiamo avanti !

Continuiamo sempre con lo scalpello a V, molto importante nell’intaglio, delimita il disegno come se usaste una matita . ( Foto 17 – 18 )

  

Continuate il fiore come nell’intaglio floreale, con sgorbie curve da 8 – 8/8 – 8/10 – 8/13 ( Foto 19 – 20 )

  

Ultimato il fiore risulterà così ( Foto 21 )

Per non essere monotona e dare un tocco di classe all’opera, ho eseguito uno stemma, e più precisamente, quello del mio paese, Pont St. Martin. Alla sua destra invece ho realizzato il luogo più caratteristico del paese, il ponte romano. La tecnica è diversa dal resto del gotico, in quanto fa parte del bassorilievo. Al suo fianco, potete notare, che ho già scavato di un livello la mezzaluna, che verrà a sua volta ridisegnata come nelle foto successive. ( Foto 22 – 23 )

  

Disegnati i due "pesciolini" ( per capirci ! ) segnati con il V da 4 e poi scavate, raggiungiamo anche qui 1,5 cm. ( Foto 24 – 25 – 26 )

     

Con una sgorbia curva da 8/10 o 8/13 scavate i contorni del semi cerchio. Quando lo scavo sarà ultimato, questo verrà levigato. ( Foto 27 – 28 – 29 – 30 )

        

Per eseguire il fiore gotico all’interno della mezzaluna, usate lo scalpello a V , tracciando tutto il disegno. ( Foto  31 – 32 – 33 – 34 – 35  )

     

  

Scavate i petali sempre con sgorbie curve da 8, la stessa sgorbia verrà usata per fare la pallina. ( Foto 36 )

Nelle foto che seguono sto usando il bulino per evidenziare meglio i particolari. ( Foto 37 – 38 )

  

Come potete vedere dalla prima delle tre foto tutti i cordoli dovranno essere arrotondati e levigati. Nelle altre due foto sto dando gli ultimi ritocchi. ( Foto 39 – 40 – 41 )

     

Ed ecco il risultato finale!!! La prima foto è l’opera grezza, mentre la seconda è dopo la ceratura. ( Foto 42 – 43 )

  

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s